pavimentazione esterne bordo piscina

Pavimentazioni esterne per giardini e terrazzi: guida alla scelta

Decorativo, resistente e funzionale sono i tre aggettivi che meglio descrivono il pavimento per esterni ideale. Infatti, se hai un giardino, un terrazzo o un cortile adiacente alla tua casa, valorizzarlo con gusto ed eleganza è sempre una buona idea. Ecco allora una guida su come scegliere la giusta pavimentazione per esterni per il tuo spazio all’aria aperta.

Con questo articolo otterrai tutte le informazioni utili per scegliere i migliori rivestimenti da pavimento per esterni, quelli esteticamente più gradevoli, più resistenti alle intemperie, al gelo e agli sbalzi termici. Non solo, in base al contesto, potrai studiare la migliore soluzione affinché ogni elemento del giardino o terrazzo sia apprezzato come merita.

Se per esempio hai un giardino e stai pensando di creare un vialetto fino al gazebo dove fai colazione o dove ti rilassi con un buon libro, puoi prevedere delle aiuole con delle piante profumate. Oppure se ami lo sport all’aperto e vuoi approfittare dello spazio verde sul retro della tua casa, puoi creare una zona fitness tutta da vivere. Insomma, per ogni spazio tante possibilità.

Le tue esigenze unite alla nostra esperienza e ad un’attenta valutazione dei materiali e dell’estetica, ti permetterà di realizzare il tuo progetto.

Guida alla scelta dei materiali per pavimenti esterni

Prendendo in esame i materiali per la pavimentazione da esterno è necessario avere un occhio di riguardo per la funzionalità. Quindi, oltre alla questione estetica, si tratterà di scegliere il miglior materiale per pavimentare aree del giardino per mangiare all’aperto, bordi piscina, vialetti, terrazzi e molto altro. Si possono scegliere pavimentazioni in legno (e legno composito), pietra naturale, cotto, oppure mattonelle in gres porcellanato, lastre in cemento e altre ancora. Entriamo nel dettaglio per conoscere le principali caratteristiche di alcuni di questi materiali e il tipo di manutenzione che richiedono. Da sottolineare l’importanza che la pavimentazione sia il più possibile drenante, sia per una facilitazione dei permessi comunali che da un punto di vista ambientale.

Legno

È l’ideale per giardini e terrazzi, drenante, per dare quel tocco di calore in più che rende la casa uno spazio ancora più accogliente. Apprezzato per la sua versatilità, si coniuga perfettamente sia con gli stili classici che con quelli contemporanei. Inoltre, essendo un materiale naturale è la scelta ottimale per gli amanti della casa ecologica e dell’architettura eco sostenibile.

Le tipologie di legno sono molte e ciascuna con caratteristiche diverse che lo rendono più o meno adatto a diversi usi e a certe condizioni atmosferiche. Ci sono due grandi famiglie di legni per esterni: quelli nostrani e quelli esotici. I primi, come larice e castagno, più duraturi e abete, più economico), non adatti per un uso a piedi nudi, perchè hanno il difetto di “fare scaglie”. I secondi, molto più compatti, non si “scagliano” e sono ideali ad esempio per un bordo piscina. Non solo, sono molto resistenti anche grazie all’olio di cui sono naturalmente impregnati.

Sfatiamo un mito

Il legno naturale ha un’ottima resistenza meccanica e può benissimo durare oltre 20 anni senza manutenzione (se posato correttamente) a patto che si accetti un suo naturale cambio di colore. Infatti, il sole tenderà a fargli perdere le tonalità calde per virare a tonalità di grigio. Tuttavia una o due verniciate di olio annue permettono di mantenerlo come appena messo.

Decking per esterno: legni naturali e compositi

Tra i rivestimenti da pavimento per esterno è sempre più utilizzato il decking che valorizza tutti gli spazi, attraverso materiali di grande impatto estetico che si legano ad ogni contesto con armonia ed eleganza. Sono i legni naturali, i compositi, anche detti WPC e il bambù; tutti molto resistenti e ideali per giardini, bordi piscina, terrazze, camminamenti e porticati.

Ai nostri clienti che preferiscono il legno naturale, consigliamo Teak, Ipè o Angelim by Déco. Entrambi sono molto utilizzati nel decking e si prestano per decorare con classe tutti gli spazi esterni. Sono disponibili in doghe di diverse misure e di facile installazione.

pavimentazione esterna bordo piscina

Teak

È elegante, robusto e ha un colore dorato. Questo legno naturale, proveniente dall’Indonesia e dalla Birmania, è idrorepellente e, grazie alla lavorazione, ben sopporta l’acqua, le muffe provocate dall’umidità e tutti gli altri fattori usuranti.

Ipè

Chiamato anche “il ferro del Brasile”, non ha nulla da invidiare al Teak, anzi è ancora più compatto e robusto. Ha un look elegante ed un costo più accessibile del Teak.

Angelim Amargoso

Esotico e con una tonalità calda e ambrata, si adatta bene sia agli ambienti più conviviali, che alle aree pubbliche. Lo abbiamo utilizzato a casa di Lorenzo, il nostro cliente che ci ha raccontato sul blog come abbiamo realizzato il suo sogno del giardino con piscina.

Oltre all’aspetto molto gradevole, è un materiale affidabile, con un ottimo rapporto qualità prezzo.

pavimentazione bordo piscina legno

Legno composito

È un materiale sintetico, eco-compatibile e durevole, realizzato con prodotti da riciclo di scarti di lavorazione del legno e, quindi, a sua volta riciclabile. Per pavimentazioni bordo piscina, giardini e spazi relax all’aria aperta in genere. La sua manutenzione molto semplice richiede una pulizia periodica con un detergente neutro.

L’ultimo di casa Déco è UltraShield, tra i più scelti per i suoi tre grandi punti di forza: qualità, estetica e innovazione.

Informazioni su UltraShield di Déco

È un composito in legno-plastica incapsulato, caratterizzato da uno scudo protettivo e impermeabile che riveste completamente il nucleo centrale. L’interno è realizzato con materiali riciclati selezionati e fibre di legno duro e polietilene ad alta densità. Questa conformazione è garanzia di durabilità e resistenza a macchie, muffe e altre forme di deterioramento estetico e non richiede alcuna manutenzione.

pavimento bordo piscina legno

Ghiaia stabilizzata

Si tratta di pannelli drenanti, permeabili al 95%, facili da posare e con una richiesta di manutenzione minima. Rappresentano una soluzione economica, funzionale ed esteticamente gradevole. Spesso viene scelta per pavimentare giardini con piscina, aree carrabili, vialetti e terrazzi, proprio perché durevole nel tempo. I pannelli non solo riducono a zero la crescita di erbe infestanti, rendendo, così, più semplice anche la cura del giardino, ma mantengono la ghiaia ferma e compatta permettendo di usufruirne con tacchi e passeggini senza problemi.

Pietra naturale

Tra i tipi di pavimentazione che si possono posare a secco, senza cemento, suggeriamo:

  • pietra di Luserna;
  • tufo;
  • sabbia resinata.

Pietra di Luserna

É un classico intramontabile, sempre naturale, bella e molto resistente. Si abbina a tutto: legno, erba, aiuole fiorite, ecc. . Questo materiale è eccezionale per realizzare camminamenti, soprattutto se posata in lastre rettangolari larghe 60/80 cm (se pedonale con uno spessore di 3,5 cm; se carrabile 5/7 cm).

Il tufo

Più fragile della Luserna, questa pietra è più porosa e necessita di spessori maggiori nell’utilizzo. Ha un effetto molto naturale, specialmente dopo qualche anno, poiché si riveste di muschi e licheni. Oltre ad essere più economica, è ottima per muretti, scalinate e si presta anche per pavimentazioni. L’unico difetto si presenta se si trova in ombra e c’è umidità, perché tende a essere scivolosa.

Sabbia o ghiaia resinata

Con questi materiali si ottengono pavimentazioni molto belle, con un’ampia gamma di colori e formati che permettono di creare disegno e/o scritte. Li utilizziamo per rivestire le piscine, perché molto resistente e durevole. Non solo, si può lavare con l’idropulitrice ed è il più drenante di questa tipologia.

Stai pensando di pavimentare il tuo spazio all’aria aperta? Ecco da dove iniziare

Per pavimentare una zona del giardino, un terrazzo o più semplicemente un cortile è importante partire con il piede giusto. Fino a qui hai ottenuto tutte le informazioni che permettono di valutare al meglio ogni aspetto per scegliere il rivestimento più adatto alle tue esigenze. Ora, mettiamoci all’opera. Come?

Primi passi

Per prima cosa diciamo che vedere la tua idea stesa su un foglio può aiutarti a dar forma al progetto. Inoltre, per un lavoro bello e duraturo, l’esperienza di uno specialista del settore può fare la differenza. Infatti, con un sopralluogo potrà visionare gli spazi e consigliarti su come realizzare il progetto, scegliendo i materiali giusti e anche sul colore.

Facciamo un esempio per capire meglio perché mettersi nelle mani esperte di uno specialista è sempre la cosa migliore. Nella tua proprietà hai uno spazio verde poco curato che vuoi valorizzare: questa è l’occasione giusta per pensare insieme ad un esperto come fare. Di quel giardino potresti dedicare una parte a zona pranzo e una allo svago, magari con una piscina interrata con spiaggia e idromassaggio e una bella pavimentazione intorno pratica e funzionale. Cosa ne pensi? Qualunque sia la dimensione del tuo spazio esterno, un tecnico potrà darti i giusti suggerimenti per sfruttarlo nel migliore dei modi e con il budget che hai a disposizione.

rivestimenti da pavimento per esterni

Quando il progetto avrà preso forma, si potranno avviare i lavori. La prima cosa da fare sarà preparare il terreno in base al materiale scelto per la pavimentazione, livellandolo all’occorrenza, con una pendenza di circa il 2% per evitare ristagni d’acqua.

Pavimentazione giardino senza cemento

Prima della posa occorre predisporre la base dove andrà ad appoggiare il pavimento. Per realizzarla suggeriamo l’utilizzo della ghiaia, drenante e quindi con impatto ambientale molto ridotto. L’impiego di questo materiale permette al terreno di respirare, evitando l’uso del cemento ( e quindi anche la burocrazia necessaria relativa al suo utilizzo) e riducendo gli effetti devastanti della cementificazione a danno dell’ambiente.

Novero Giardini realizza giardini e spazi verdi eco-sostenibili.

Il futuro è responsabilità di tutti…se è green, è meglio.

Pavimentazioni esterne a Ciriè, Torino e nelle Valli di Lanzo: contatta l’esperto

Novero Giardini e Piscine è il punto di riferimento torinese per la progettazione del giardino e di tutti gli spazi esterni della tua casa senza l’utilizzo del cemento. Realizza sopralluoghi gratuiti e dà forma alla tua idea, esprimendola con gusto, il tuo.

Fai il primo passo: contattaci per realizzare il tuo progetto!